5 Novembre 2014

Il centro funzionale regionale ha  EMESSO AVVISO METEO/CRITICITÀ   Per l’ area A2-Versilia in cui è compreso il comune di Montignoso è stata emessa una CRITICITA’ ELEVATA per  rischio IDROGEOLOGICO-IDRAULICO  dalle ore 13.00 di Mercoledì, 05 Novembre 2014 alle ore 15.00 di Venerdì, 07 Novembre 2014  

Prossima emissione Monitoraggio Evento entro le ore 15,00 di Giovedi, 06 Novembre 2014

FENOMENI METEOROLOGICI PREVISTI

PIOGGIA e TEMPORALI FORTI dalle ore 13.00 di Mercoledì, 05 Novembre 2014 alle ore 15.00 di Venerdì, 07 Novembre 2014: persistono condizioni di tempo fortemente perturbato fino alla giornata di Venerdì. Le piogge e i forti temporali interesseranno tutta la regione sino a Giovedì con fenomeni più probabili e intensi sulle aree di nord-ovest e su quelle meridionali e orientali della regione. Venerdì i fenomeni tenderanno a interessare con maggiore probabilità le zone meridionali e orientali della regione. Sono attesi cumulati abbondanti con elevate intensità orarie.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI

IDROGEOLOGICO-IDRAULICO

Criticità Elevata: In conseguenza delle piogge previste e delle criticità registrate nel corso delle ultime ore, in particolare nella provincia di Massa-Carrara, e visti anche i lavori di ripristino tuttora in corso delle opere idrauliche sul Fiume Albegna, saranno possibili scenari riconducibili a criticità elevata con allagamenti allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibili innalzamenti significativi dei livelli idrici negli alvei del reticolo idrografico principale con possibilità di erosioni spondali, sormonto di passerelle e ponti, rottura degli argini, inondazione delle aree circostanti. Possibile innesco di frane e smottamenti dei versanti in maniera diffusa ed estesa in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

 

Previsione Grafiche da Modello
 

 

Monitoraggio evento - emesso il 05/11/2014 12,40

Nelle ultime 3 ore la boa della Gorgona ha registrato un’altezza d’onda significativa attorno a 3.0 m con periodo attorno a 10 sec.
Nelle ultime tre ore precipitazioni diffuse su tutte le aree con massimi puntuali fino a 50-60 mm su A, fino a 30-40 mm localmente su BCD.
Al momento, permane una situazione di forte criticità in provincia di Massa-Carrara sia dal punto di vista idraulico che idrogeologico. Tutti i livelli idrometrici del reticolo monitorato risultano attualmente inferiori ai livelli di riferimento tranne che per la stazione di Soliera comunque in diminuzione. A causa delle piogge livelli idrometrici quasi ovunque in crescita con maggiori incrementi sui fiumi Serchio, Lima, Ombrone Pt, Cecina ed Elsa.

Evoluzione 
Meteo: Nelle prossime tre ore si prevede la riattivazione di fenomeni temporaleschi anche di forte intensità su A, il lento spostamento della parte più attiva della perturbazione verso le zone centro-orientali della regione (aree DE) e la persistenza di fenomeni temporaleschi anche di forte intensità su F.
Sull’area A nelle prossime 3 ore cumulati massimi puntuali fino a 50-100 mm, possibili anche in breve tempo. Occasionalmente possibili cumulati superiori a 100 mm.
Sulle aree BD nelle prossime 3 ore cumulati massimi puntuali fino a 50-60 mm, possibili anche in breve tempo. Progressiva attenuazione su queste zone
Su EF cumulati massimi puntuali fino a 50-100 mm, possibili anche in breve tempo. Occasionalmente possibili cumulati superiori a 100 mm.
Possibili rovesci isolati su C con massimi fino a 10 mm.

Effetti al suolo: In conseguenza dell’evoluzione meteo prevista per le prossime ore si conferma la possibilità del verificarsi delle criticità già indicate nell’allerta su tutto il territorio regionale sia dal punto di vista idraulico che idrogeologico. In particolare in provincia di Massa Carrara, l’evoluzione resta, per le prossime ore, ancora notevolmente critica e favorevole a possibili ed ulteriori situazioni di criticità, dovute anche a repentini e significativi incrementi dei livelli idrometrici con possibili esondazioni dei corsi d’acqua. In considerazione delle precipitazioni previste i livelli idrometrici dei corsi d’acqua nelle prossime ore potranno subire generali ed ulteriori incrementi, anche significativi e repentini, in particolare sui bacini di Magra, Serchio, Ombrone Pt, Cecina, Elsa, Ombrone Gr e Albegna.

1145Nota Attualmente si è innescato un altro sistema temporalesco sulle zone già colpite . Si raccomanda la massima attenzione e seguire le norme di prudenza.

 

Monitoraggio evento - emesso il 05/11/2014 15,07

Nelle ultime tre ore precipitazioni diffuse, anche temporalesche, sulle aree A, B, D, E, F.
Cumulati fino a 30-40 mm sull’area A; fino a 40-50 mm sulle aree B, D, E, F.
Al momento, permane una situazione critica sui territori di Massa e Carrara dove si registrano forti criticità sia idrauliche che idrogeologiche; nell’area A si segnalano livelli idrometrici di nuovo in aumento, seppur ancora al di sotto della prima soglia di riferimento. Si registrano, inoltre, livelli idrometrici in crescita sul F. Ombrone Pt nella sezione di Poggio a Caiano (3.11 m szi alle ore 14:45, al di sotto della prima soglia di riferimento) e nelle sezioni di monte del bacino idrografico del F. Cecina, I livelli idrometrici sugli altri corsi d’acqua della Toscana sono tutti in quiete o in lenta crescita ma per ora ben al di sotto del primo livello di riferimento.

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime tre ore possibile nuova attivazione di celle temporalesche sull’area A. Probabile persistenza di forti temporali sulle aree B, D, E, F.
Cumulati fino a 50-100 mm occasionalmente superiori. Intensità oraria fino a 40 mm/h.

Effetti al suolo: In conseguenza dell’evoluzione meteo prevista per le prossime ore si conferma la possibilità del verificarsi delle criticità già indicate nell’allerta su tutto il territorio regionale sia dal punto di vista idraulico che idrogeologico. In particolare in provincia di Massa Carrara, l’evoluzione resta, per le prossime ore, ancora notevolmente critica e favorevole a possibili ed ulteriori situazioni di criticità, dovute anche a repentini e significativi incrementi dei livelli idrometrici con possibili esondazioni dei corsi d’acqua. In considerazione delle precipitazioni previste i livelli idrometrici dei corsi d’acqua nelle prossime ore potranno subire generali ed ulteriori incrementi in particolare sui bacini di Magra, Serchio, Ombrone Pt, Cecina, Ombrone Gr e Albegna.

Monitoraggio evento - emesso il 05/11/2014 18,23
pioggia cumulata nelle ultime 3 ore. Si puo notare che la prte maggiormente interessata dai fenomeni si è spostata nella parte bassa della Regione Toscana

pioggia cumulata nelle ultime 3 ore. Si puo notare che la prte maggiormente interessata dai fenomeni si è spostata nella parte bassa della Regione Toscana

Nelle ultime tre ore si sono registrate precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio e temporale, sulle aree E, F, con intensità oraria fino a 20-30 mm/h. Sull’area A si sono registrate precipitazioni più sparse di moderata intensità, in particolare sui rilievi e a ridosso di essi. Sulle restanti aree (B, C e D) fenomeni più sparsi di debole/moderata intensità.
Cumulati fino 40-50 mm sui rilievi dell’area E; fino a 30-40 mm sull’area F; fino a 20 mm sui rilievi dell’area A; inferiori altrove.
Attualmente si registrano livelli idrometrici generalmente stabili, ma superiori ai livelli di quiete, sulle aree A1-A2, in conseguenza delle continue piogge registrate nelle ultime ore, con intensità inferiore rispetto a quella registrata nella notte scorsa. Risultano in aumento i livelli idrometrici del Fiora e dei torrenti Marina e Sovata. Risultano in lieve aumento i livelli idrometrici dei fiumi Cecina, delle aste e affluenti principali dei fiumi Arno, Serchio e dei corsi idrici afferenti all’area F, interessata dalle piogge delle ultime due ore. Permangono criticità idrauliche e idrogeologiche sui territori di Massa e Carrara.

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime tre ore la parte più attiva della perturbazione insisterà sulle zone meridionali e orientali della regione (aree F, E e parte di D), con ancora rovesci e temporali anche intensi. Sulle altre aree (A, B, C e parte di D) i fenomeni risulteranno più sparsi e meno insistenti con intensità fino a moderata.
Aree E, F e parte meridionale di D: cumulati massimi fino a 50-100 mm, intensità oraria fino a 30-40 mm/h e medi attorno a 10-20 mm.
Aree A, B, C e parte settentrionale di D: cumulati massimi fino a 50 mm, intensità oraria fino a 20-30 mm/h e medi fino a 10 mm.

Effetti al suolo: Nel corso delle prossime ore, in conseguenza dell’evoluzione meteo prevista, i livelli idrometrici dei corsi d’acqua monitorati, con particolare riferimento ai bacini afferenti alle aree meteo F, E e D (parte meridionale), potranno subire generali incrementi anche repentini in occasione dei temporali più intensi. Conseguentemente potranno verificarsi situazioni localizzate di criticità idraulica e idrogeologica in particolare nei corsi d’acqua minori. Anche sui restanti bacini (principalmente quelli afferenti all’area A), visto il grado di saturazione del suolo e l’attuale vulnerabilità, saranno possibili analoghe e localizzate criticità in occasione dei rovesci temporaleschi previsti (seppur, quest’ultimi, meno insistenti). Permangono inoltre, in tutte le zone di allerta, condizioni di rischio per fenomeni di dissesto idrogeologico, con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

Pluviometro Cerrreto .CFR

Pluviometro Cerrreto .CFR

Nota Al pluviometro istallato a Cerreto, della rete regionale del CFR, risultano caduti in tutto l’ evento 34mm di pioggia.

 

 

Monitoraggio evento - emesso il 05/11/2014 21,11

Nelle ultime tre ore si sono registrate precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio e temporale, sulle aree E, F, con intensità oraria fino a 20-30 mm/h e massimi fino a 40/50 mm. Sull’area A si sono registrate precipitazioni più sparse di debole/moderata intensità, in particolare sui rilievi e a ridosso di essi, con massimi fino a 20 mm. Sulle restanti aree (B, C e D) fenomeni più sparsi di debole/moderata intensità, con massimi fino a 10-20 mm.
Permangono livelli idrometrici generalmente stabili, ma superiori ai livelli di quiete, sulle aree A1-A2. Gli incrementi idrometrici maggiori risultano sul Fiora e sui bacini dell’Ombrone Grossetano, dell’Arno e del Cecina (a valle). Permangono criticità idrauliche e idrogeologiche sui territori di Massa e Carrara.

Evoluzione

Meteo:La parte più attiva della perturbazione tende a spostarsi più a est, interessando maggiormente Lazio e Umbria. Nelle prossime 3 ore precipitazioni sparse potranno interessare tutto il territorio regionale; locali temporali saranno possibili sulle zone sud-orientali (media-bassa probabilità sulle aree F, E).
Cumulati massimi fino a 50 mm, medi tra 5 e 10 mm. Intensità tra 10 e 20 mm/h, occasionalmente superiore in concomitanza dei temporali.
Nelle ore successive forti temporali potranno interessare nuovamente l’area A, mentre sulle altre zone i fenomeni saranno meno frequenti e di intensità moderata od occasionalmente forte. Dalla tarda mattinata forti temporali torneranno a essere più probabili sulle aree E ed F.

Effetti al suolo: Nel corso delle prossime 3 ore, in considerazione della generale attenuazione delle precipitazioni temporalesche previste, si attendono livelli idrometrici stabili o con incrementi al di sotto dei livelli di riferimento. Rimangono comunque possibili eventuali incrementi idrometrici anche repentini, in particolare nei corsi d’acqua minori afferenti alle aree meteo F ed E, in occasione del verificarsi dei temporali più intensi. Permangono inoltre, in tutte le zone di allerta, condizioni di rischio per fenomeni di dissesto idrogeologico con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

 

Monitoraggio evento - emesso il 05/11/2014 23,54
Pioggia cu,ulata nelle ultime 3 ore - Fonte CFR

Pioggia cu,ulata nelle ultime 3 ore – Fonte CFR

Nelle ultime tre ore si sono registrate precipitazioni sparse su tutte le aree della regione, con intensità fino a moderata, più frequenti a ridosso dei rilievi appenninici e delle Apuane. Cumulati massimi in 3 ore attorno a 15 mm sulle aree A, B, D ed E, inferiori sull’area C ed F.
Permangono livelli idrometrici generalmente stabili, ma superiori ai livelli di quiete, sulle aree A1-A2. Gli incrementi idrometrici maggiori si registrano sul bacino dell’Ombrone Grossetano, dell’Arno e del Cecina. Sull’Albegna e sul Fiora, dopo i repentini innalzamenti delle ore precedenti, si registrano livelli in diminuzione, intorno al primo livello di riferimento. Permangono criticità idrauliche e idrogeologiche sui territori di Massa e Carrara.

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime 3 ore ancora possibilità di precipitazioni sparse su tutto il territorio regionale, localmente anche a carattere di rovescio o occasionale temporale. I temporali risulteranno più probabili sulle aree A, C e F (probabilità medio-bassa).
Cumulati massimi in 3 ore fino a 50 mm, medi tra 5 e 10 mm. Intensità oraria tra 10 e 20 mm/h, occasionalmente superiore in concomitanza dei temporali (20-30 mm/h).
Nelle ore successive i fenomeni potranno divenire più frequenti ed interessare anche le altre zone della regione. Dalla tarda mattinata temporali, anche di forte intensità, torneranno a essere più probabili sulle aree E ed F.

Effetti al suolo: In conseguenza dell’evoluzione meteo prevista, nelle prossime 3 ore, si attendono livelli idrometrici stabili o con incrementi al di sotto dei livelli di riferimento. Rimangono comunque possibili maggiori incrementi idrometrici anche repentini, in particolare nei corsi d’acqua minori afferenti alle aree meteo A, C ed F, al verificarsi dei temporali più intensi. Permangono, in tutte le zone di allerta, condizioni di rischio per fenomeni di dissesto idrogeologico con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

Monitoraggio evento - emesso il 06/11/2014 06,11
Pioggia cumulata nelle ultime 6 ore - Fonte CFR

Pioggia cumulata nelle ultime 6 ore – Fonte CFR

Nelle ultime tre ore si sono registrate precipitazioni sulle province di nord-ovest, con intensità moderata. Cumulati massimi in 3 ore fino a 30 mm. Deboli precipitazioni hanno interessato l’area F con cumulati nelle 3 ore di 10-15 mm.
Tutti i livelli idrometrici risultano generalmente stabili ed al di sotto dei livelli di riferimento. Deboli incrementi del livello idrometrico su Tora (Prov Li) e Freddana (Prov Lu). Permangono criticità idrauliche e idrogeologiche sui territori di Massa e Carrara.

Evoluzione

Meteo: nelle prossime ore e più in generale per tutta la mattina permane un flusso di correnti meridionali umide ed instabili su tutta la regione con possibilità di precipitazioni a carattere di rovescio o locale temporale. Le ultime informazioni indicano per la mattina la persistenza delle precipitazioni sulla costa livornese, sulla Versilia e sulle altre zone nord-occidentali (tutta l’area A e aree C1, B3 e B4) e l’intensificazione delle precipitazioni anche sulle aree E ed F. Nelle prossime 3 ore cumulati massimi attesi su tutta l’area A e sulle aree C1, B3 e B4 fino a 30 mm; sulle aree E ed F fino a 40-50 mm; sulle altre aree fino a 10-15 mm.
Dal pomeriggio si prevede una attenuazione delle precipitazioni sulle aree di nord ovest, mentre le precipitazioni potranno persistere sulle aree E ed F.

Effetti al suolo: in conseguenza dell’evoluzione meteo prevista, nelle prossime 3 ore, si attendono moderati incrementi idrometrici con livelli che dovrebbero generalmente mantenersi al di sotto delle soglie di riferimento. Nei Bacini Meridionali, principalmente Osa e Albegna i cumulati previsti, qualora dovessero verificarsi, potrebbero essere sufficienti a far innalzare il livello sopra le soglie di riferimento. Permangono, in tutte le zone di allerta, condizioni di rischio per fenomeni di dissesto idrogeologico con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

Monitoraggio evento - emesso il 06/11/2014 09,19

Nelle ultime tre ore si sono registrate precipitazioni sul pisano, sull’Appenninmo lucchese e su quello aretino con cumulati inrno ai 20 mm. Deboli piogge sulle altre zone.
Tutti i livelli idrometrici risultano generalmente stabili ed al di sotto dei livelli di riferimento. Lievi incrementi sul Serchio, ma attualmente al di sotto dei livelli di riferimento. Permangono criticità idrauliche e idrogeologiche sui territori di Massa e Carrara.

Evoluzione

Meteo: per tutta la mattina permane un flusso di correnti meridionali umide ed instabili su tutta la regione con possibilità di precipitazioni a carattere di rovescio o locale temporale. Le ultime informazioni indicano in particolare, la persistenza delle precipitazioni sulle aree D, E ed F.

Nelle prossime 3 ore cumulati massimi attesi su tutta l’area A e sulle aree C1, B3 e B4 fino a 30 mm; sulle aree D, E ed F fino a 40-50 mm.
Dal pomeriggio si prevede una attenuazione delle precipitazioni sulle aree di nord ovest, mentre le precipitazioni potranno persistere sulle aree E ed F.

Effetti al suolo:

Nel corso delle prossime 3 ore, qualora dovessero verificarsi i cumulati previsti, questi potrebbero essere sufficienti a far innalzare i livelli idrometrici anche al di sopra delle soglie di riferimento. Permangono, in tutte le zone di allerta, condizioni di rischio per fenomeni di dissesto idrogeologico con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

Monitoraggio evento - emesso il 06/11/2014 12,10

Nelle ultime tre ore si sono registrate precipitazioni con cumulati fino a 15-20 mm su Apuane e Mugello; deboli piogge sulle altre zone.
Tutti i livelli idrometrici risultano generalmente stabili ed al di sotto dei livelli di riferimento. Lievi incrementi sul Serchio, ma attualmente al di sotto dei livelli di riferimento. Permangono criticità idrauliche e idrogeologiche sui territori di Massa e Carrara.

Evoluzione

Meteo:  nelle prossime 3 ore e più in generale per il resto della giornata di oggi, Giovedì 6, permane un flusso di correnti meridionali umide ed instabili su tutta la regione con possibilità di precipitazioni a carattere di rovescio o locale temporale.
Nelle prossime 3 ore le zone maggiormente interessate saranno probabilmente le aree C, D, E, F con cumulati fino a 30-40 mm; attenuazione delle precipitazioni in serata, ma nuova possibile intensificazione in nottata sulle aree E e F, in particolare al confine con Lazio e Umbria.

Effetti al suolo:

Nel corso delle prossime 3 ore, qualora dovessero verificarsi i cumulati previsti, questi potrebbero essere sufficienti a far innalzare i livelli idrometrici anche al di sopra delle soglie di riferimento. Permangono, in tutte le zone di allerta, condizioni di rischio per fenomeni di dissesto idrogeologico con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

Nota Il presente avviso è stato sostituito dall’ avviso di criticità messo Giovedì, 06 Novembre 2014, ore 13.02  Valido dalle ore 13.30 di Giovedì, 06 Novembre 2014 alle ore 15.00 di Venerdì, 07 Novembre 2014 e consultabile a questo link 

 


ilmonitoraggio

cfr2 lamma mi

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: