31 Gennaio 2015

Nota : a causa della modificazione delle condizioni sinottiche sulla Toscana il Centro Funzionale Regionale e ha declassato il livello di criticità sull’ area A2 da arancione a giallo. Questo significa che il sistema di protezione civile non è più in allerta ma permane comunque uno stato di vigilanza meteo.

Il centro funzionale regionale ha  EMESSO AVVISO METEO/CRITICITÀ   Per l’ area A2-Versilia in cui è compreso il comune di Montignoso è stata emessa una CRITICITA’ MODERATA  ( livello arancio ) per  rischio Neve  valido dalle ore 10.00 di Sabato, 31 Gennaio 2015 alle ore 23.55 di Sabato, 31 Gennaio 2015 e per rischio Mare  valido dalle ore 12.30 di Venerdì, 30 Gennaio 2015 alle ore 08.00 di Sabato, 31 Gennaio 2015

Prossima emissione Monitoraggio Evento entro le ore 08,00 di Sabato, 31 Gennaio 2015

FENOMENI METEOROLOGICI PREVISTI

MARI: oggi, venerdì, agitati con punte di 5 m al largo con periodo fino a 8-10 secondi, in particolare il settore a nord dell’Elba. Domani: in mattinata ancora agitati a nord di Capraia, molto mossi altrove, ma con moto ondoso in ulteriore attenuazione nella seconda parte della giornata.

NEVE: oggi, venerdì, nel pomeriggio possibili residue nevicate sulle zone interne a quote collinari (in genere a quote superiori ai 400 metri) o di montagna con accumuli in genere inferiori a 5 cm, localmente superiori sull’Amiata a quota di montagna. Domani, rovesci nevosi a quote collinari su tutta la regione con cumulati tra poco abbondanti e abbondanti.

PIOGGIA: oggi, venerdì, sono attese precipitazioni sparse con valori medi poco significativi e massimi puntuali fino a 20-30 mm più probabili sulle aree C (parte meridionale), D ed F. Sabato, rovesci sparsi con cumulati medi poco significativi e massimi puntuali fino a 30 mm.

GHIACCIO: possibili formazioni di ghiaccio sulle zone oggetto delle nevicate.

Tempistica

 

 

linea temporale10bis


DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI

Criticità Moderata
MARE AGITATO dalle ore 12.30 di Venerdì, 30 Gennaio 2015 alle ore 08.00 di Sabato, 31 Gennaio 2015: mari agitati con punte di 5 m al largo e periodo fino a 8-10 secondi, in particolare il settore a nord dell’Elba. Domani: rapida attenuazione del moto ondoso a partire dai settori meridionali.
NEVE dalle ore 10.00 di Sabato, 31 Gennaio 2015 alle ore 23.55 di Sabato, 31 Gennaio 2015: locali rovesci nevosi a quote collinari (oltre i 400-500 metri) su tutta la regione con cumulati fino a localmente abbondanti. Le precipitazioni sono di difficile collocazione.

Criticità Ordinaria

PER PIOGGIA: possibili allagamenti localizzati ad opera del reticolo idraulico secondario e/o fenomeni di rigurgito del sistema di smaltimento delle acque piovane con coinvolgimento delle aree urbane più depresse. Possibilità di allagamenti e danni ai locali interrati, di provvisoria interruzione della viabilità, specie nelle zone più depresse, scorrimento superficiale nelle sedi stradali urbane ed extraurbane ed eventuale innesco di locali smottamenti superficiali dei versanti.

 


Monitoraggio evento - emesso il 31/1/2015 12,59

Situazione


In questo momento si segnala alla Gorgona un altezza d’onda intorno a 4.5 e periodo di 10 secondi. Vento medio intorno a 50 km/h con raffiche di 70-80 km/h su F3.

Evoluzione


Meteo: Nelle prossime 4 ore venti di Maestrale fino a burrasca con raffiche di burrasca forte su C4 e sulle zone costiere di F2 e F3. Mare agitato con altezza d’onda fino a 4-5 metri e periodo intorno a 9-10 secondi.

Effetti al suolo: niente da segnalare

 

 

Monitoraggio evento - emesso il 30/1/2015 17,00

1600Situazione


In questo momento venti settentrionali alla Gorgona con vento medio attorno a 40 km/h e raffiche fino a 80 km/h; situazione simile sulla costa (stazioni Argentario, Venturina e Bocca d’Arno). Nell’interno venti generalmente più deboli. Altezza d’onda alla Gorgona attorno a 4 m con periodo di 10 secondi.
Precipitazioni nevose hanno interessato le province di Arezzo e Siena tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio con cumulati che sono stimati inferiori a 5 cm. Al momento le precipitazioni nevose sono assenti su queste aree.
Una linea temporalesca dalla costa centro-meridionale è in trasferimebnto alle zone interne prossime alla costa. Rovesci temporaleschi stanno interessando le zone a confine tra CFD. La quota neve scende fino a circa 300/400 m in concomitanza con i rovesci più intensi.

Evoluzione


Meteo: Nelle prossime 3/4 ore i venti tenderanno a ruotare a Ponente, con intensità media fino a localmente di burrasca e raffiche di burrasca forte su C4 e sulle zone costiere di F2 e F3. In seguito attenuazione.
Nelle prossime 3/4 ore ancora mare localmente agitato con con altezza d’onda fino a 4 metri circa e periodo intorno a 9-10 secondi su tutte le aree oggetto d’avviso. Tendenza a graduale attenuazione del moto ondoso dalla tarda sera di oggi.
Nelle prossime ore, fino alla serata di oggi Venerdì, possibili locali rovesci o temporali. Quota neve attorno fino a circa 300/400 m più probabili sulle zone centro-meridionali.

Effetti al suolo: niente da segnalare

 

Monitoraggio evento - emesso il 30/1/2015 23,26

Situazione


n questo momento venti di maestrale alla Gorgona con vento medio attorno a 40-50 km/h e raffiche fino a 70-80 km/h; vento occidentale fino a 20-30 km/h con raffiche fino a 40-50 km/h sul litorale livornese. Sulla restante parte della costa vento medio 40 km/h con raffiche fino a 50-60 km/h, in particolare sulla parte meridionale. Nell’interno venti generalmente più deboli. Altezza d’onda alla Gorgona attorno a 4 m con periodo di 10-11 secondi, a Giannutri 3 m con periodo 8 secondi
Un’ora fa fulminazioni sulla parte nord della provincia di Pisa con breve rovescio di neve.

Evoluzione


Meteo: Nelle prossime ore venti occidentali in attenuazione, ma ancora temporaneamente forti su A2, C1, C2, C3, D3, E2, F1, F4 .
Nelle prossime ore ancora mare localmente agitato con con altezza d’onda fino a 4 metri circa e periodo intorno a 8-10 secondi su tutte le aree oggetto d’avviso. Tendenza a graduale attenuazione del moto ondoso in nottata.
Nel corso della notte saranno possibili locali rovesci, a carattere nevoso fino a 200-300 metri di quota e localmente a quote inferiori. La localizzazione di tali fenomeni è particolarmente difficile date le condizioni di instabilità diffusa, tuttavia sembrano più probabili sulle province di Firenze (in particolare la parte meridionale), Siena, Arezzo e Grosseto (su quest’ultima oltre i 300-400 metri). I cumulati dovrebbero essere poco abbondanti, anche se in poco tempo. Dalla mattina di domani tali fenomeni potranno interessare anche le restanti zone della regione.
Possibile formazione di ghiaccio a causa dell’abbassamento termico.

Effetti al suolo: nulla da segnalare

 

 

Il Pluviometro di Cerreto Il Pluviometro di Porta Fornace 

ilmonitoraggio

cfr2 lamma mi

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: