14 Novembre 2014

Il centro funzionale regionale ha  EMESSO AVVISO METEO/CRITICITÀ   Per l’ area A2-Versilia in cui è compreso il comune di Montignoso è stata emessa una CRITICITA’ MODERATA per  rischio IDROGEOLOGICO-IDRAULICO  e una Criticità Ordinaria per Vento e Mare Valido dalle ore 08.00 di Sabato, 15 Novembre 2014 alle ore 00.00 di Domenica, 16 Novembre 2014

Prossima emissione Monitoraggio Evento entro le ore 00.00 di Domenica, 16 Novembre 2014

FENOMENI METEOROLOGICI PREVISTI

PIOGGIA e TEMPORALI FORTI dalle ore 08.00 di Sabato, 15 Novembre 2014 alle ore 00.00 di Domenica, 16 Novembre 2014: domani, Sabato, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. In mattinata i fenomeni interesseranno le zone di nord-ovest e costa centro-settentrionale, in estensione al resto della regione dal pomeriggio. I temporali, più probabili dalla tarda mattinata, potranno risultare intensi ed associati a colpi di vento e locali grandinate.

Cumulati previsti:
area A: medi attorno a 60 mm, massimi localmente fino a 100-150 mm, più probabili sui rilievi;

Per domani, Sabato, vento forte con raffiche di burrasca su Arcipelago, costa e crinali appenninici, inizialmente di Scirocco, tendente a ruotare a Libeccio nel corso del pomeriggio.
Per domani, Sabato, mare molto mosso lungo la costa e sull’Arcipelago.

 

 

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI
Criticità Moderata
IDROGEOLOGICA-IDRAULICA: Possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibilità di innalzamento dei livelli idrici nei corsi d’acqua con conseguenti possibili inondazioni localizzate nelle aree contigue all’alveo. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.
Per quanto riguarda il bacino del Carrione, viste le criticità conseguenti all’evento del 5 novembre u.s., considerato che al momento risulta ancora non completamente ripristinata la tenuta delle difese di sponda, preso atto che i cumulati di pioggia previsti risultano significativi per quanto riguarda i valori puntuali massimi, si segnala la necessità di seguire l’effettivo evolversi dell’evento, qualora si superasse il livello di 1,5 m szi all’idrometro di Carrara, attraverso l’attivazione di un presidio locale finalizzato alla verifica del normale transito della piena del Carrione su tutta l’asta del torrente e all’eventuale attivazione tempestiva delle azioni di prevenzione.

 

 Criticità Ordinarie

PER VENTO: possibilità di blackout elettrici e telefonici, di caduta di alberi, cornicioni e tegole, di danneggiamenti alle strutture provvisorie. Possibili problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività marittime.
PER MARE: possibili problemi ai tratti stradali a ridosso della battigia, agli stabilimenti balneari. Possibili ritardi nei collegamenti marittimi. Possibili problemi alle attività marittime. Possibile pericolo per la navigazione di diporto. Possibile pericolo per i bagnanti.


Monitoraggio evento - emesso il 15/11/2014 08,23

0830Situazione

Sistema frontale sui mari ad ovest della penisola si sposta verso est ed è preceduto da un flusso di correnti caldo-umide meridionali molto instabili. Un intenso sistema temporalesco quasi stazionario sta interessando la liguria centrale (genovese) determinandovi abbondanti ed intense precipitazioni. Deboli piogge in atto sulla Lunigiana. Tutto li reticolo idrografico monitorato risulta, al momneto, in stato di quiete.

Evoluzione

Meteo: nelle prossime 3 ore si prevedono precipitazioni in graduale intensificazione (con intensità fino a moderata) inizialmente sulle zone di nord-ovest e successivamente anche sulle altre zone costiere.
Successivamente, dalla tarda mattinata/primo pomeriggio è previsto l’ingresso della fase temporalesca più intensa a partire sempre da nord-ovest e dal litorale centro-settentrionale ed in rapida estensione al resto della regione nel corso del pomeriggio. I temporali potranno risultare associati a colpi di vento e locali grandinate.
Si conferma al momento la previsione riportata nell’avviso di criticità emesso ieri con i relativi cumulati previsti per la giornata di oggi, Sabato:
area A: medi attorno a 60 mm, massimi localmente fino a 100-150 mm, più probabili sui rilievi;
area B: medi attorno a 30 mm, massimi fino a 100-150 mm, più probabili sui rilievi più occidentali;
area C, D, E ed F: medi attorno a 30 mm, massimi fino a 50-100 mm.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore, in considerazione delle previsioni meteo, saranno possibili generali innalzamenti del reticolo idrografico afferente alle zone di allerta nord-occidentali e costiere. Tali innalzamenti potranno essere anche repentini nei corsi d’acqua secondari o di minore estensione in occorrenza dell’innesco dei fenomeni temporaleschi più intensi. Saranno inoltre possibili fenomeni di dissesto idrogeologico con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

 

Monitoraggio evento - emesso il 15/11/2014 12,19

1115Situazione

Un intenso sistema temporalesco quasi stazionario sta ancora interessando la liguria centrale determinandovi abbondanti ed intense precipitazioni. Deboli piogge in atto sulla Lunigiana con cumulati nelle ultime 3 ore fino a 5-10 mm con un massimo di 18 mm. Tutto il reticolo idrografico monitorato risulta, al momento, in stato di quiete.

Evoluzione

Meteo: nelle prossime 3-6 ore è previsto l’ingresso della fase più intensa a partire da nord-ovest e dal litorale centro-settentrionale ed in estensione al resto della regione. Possibili temporali intensi anche associati a colpi di vento e locali grandinate.
Si conferma al momento la previsione riportata nell’avviso di criticità emesso ieri con i relativi cumulati previsti per la giornata di oggi, Sabato:
area A: medi attorno a 60 mm, massimi localmente fino a 100-150 mm, più probabili sui rilievi;
area B: medi attorno a 30 mm, massimi fino a 100-150 mm, più probabili sui rilievi più occidentali;
aree C, D ed F: medi attorno a 25-30 mm, massimi fino a 50-100 mm; area E medi attorno a 20 mm, massimi fino a 50-100 mm.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore, in considerazione delle previsioni meteo, saranno possibili generali innalzamenti del reticolo idrografico afferente alle zone di allerta nord-occidentali e costiere centro-settentrionali. Tali innalzamenti potranno essere anche repentini nei corsi d’acqua secondari o di minore estensione in occorrenza dell’innesco dei fenomeni temporaleschi più intensi. Saranno inoltre possibili fenomeni di dissesto idrogeologico con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

 

Monitoraggio evento - emesso il 15/11/2014 16,13
Piofgge cumulate nelle ultime 6 ore. Fonte CFR-Toscana

Piofgge cumulate nelle ultime 6 ore. Fonte CFR-Toscana

Situazione

Il fronte perturbato sta facendo il suo ingresso sulla Toscana e determinerà precipitazioni diffuse e localmente intense. Piogge in atto sulla Lunigiana con cumulati nelle ultime 3 ore fino a 30-35 mm, ma generalmente inferiori. Per quanto riguarda il reticolo monitorato, si registrano i primi generali innalzamenti idrometrici, sui bacini nord-occidentali e costieri centro-settentrionali.

Evoluzione

Meteo: nelle prossime 6 ore precipitazioni diffuse anche a carattere temporalesco. Possibili temporali forti anche associati a colpi di vento e locali grandinate.
Cumulati previsti
area A: medi attorno a 50 mm, massimi localmente fino a 100-150 mm, più probabili sui rilievi;
area B: medi attorno a 30 mm, massimi fino a 100-150 mm, più probabili sui rilievi più occidentali;
aree C, D ed F: medi attorno a 25-30 mm, massimi fino a 50-100 mm; area E medi attorno a 20 mm, massimi fino a 50-100 mm.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore, in considerazione dell’evoluzione meteo prevista, si attendono ulteriori incrementi dei livelli su tutto il reticolo idrografico afferente, inizialmente, alle zone di allerta nord-occidentali e costiere centro-settentrionali, successivamente in estensione alle restanti zone in avviso. Tali innalzamenti potranno essere anche repentini nei corsi d’acqua secondari o di minore estensione in occorrenza dell’innesco dei fenomeni temporaleschi più intensi. Saranno inoltre possibili fenomeni di dissesto idrogeologico con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

 

Monitoraggio evento - emesso il 15/11/2014 20.03
CUM24

Piofgge cumulate nelle ultime 24 ore. Fonte CFR-Toscana

Situazione   Il fronte perturbato sta transitando sulla Toscana recando precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio. Nelle ultime 3 ore cumulati massimi fino a 50 mm sui rilievi di A e B e fino a 30 mm sulle restanti aree oggetto di avviso. Si sono osservate intensità orarie massime fino a 25 mm/h sulle aree A, B e F.
Per quanto riguarda il reticolo monitorato, sui bacini nord-occidentali e costieri centro-settentrionali, si registrano livelli idrometrici stabili o in lenta diminuzione (al di sotto delle soglie di riferimento). Sul T. Carrione nella stazione di monitoraggio di Carrara è stato raggiunto un picco massimo di 1.29 m szi alle ore 18:15, mentre nella sezione posta più a valle di Avenza il livello di picco è stato registrato alle ore 19 con un valore pari a 1.52 m szi. Livelli in crescita sul F. Magra nella stazione di Calamazza (1.98 m szi alle ore 19:45, al di sotto della prima soglia di riferimento), sul T. Versilia a Ponte Tavole (1.56 m szi alle ore 19:45, al di sotto della prima soglia di riferimento) e sul F. Ombrone Pistoiese, dove nella sezione di Pontelungo è stata superata la prima soglia di riferimento con un livello di 1.40 m szi alle ore 19:45. Nelle sezioni a valle del F. Ombrone Pistoiese i livelli, seppur in crescita, permangono al di sotto della prima soglia di riferimento.

Evoluzione

Meteo:nelle prossime 4 ore precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale, più probabili nelle zone interne e a ridosso dei rilievi. I temporali potranno localmente risultare di forte intensità con associati colpi di vento e locali grandinate.
Cumulati previsti
area A: medi attorno a 20 mm, massimi localmente fino a 60 mm, più probabili sui rilievi;
aree BE: medi attorno a 10-15 mm, massimi fino a 60 mm, più probabili sui rilievi appenninici.
sulle restanti aree cumulati medi non significativi con massimi puntuali fino a 50 mm.

Effetti al suolo:  Nelle prossime ore, in considerazione dell’evoluzione meteo prevista, si attendono ulteriori incrementi dei livelli su tutto il reticolo idrografico, in particolare quelli afferenti l’area meteo B e la porzione nord-occidentale della regione. Tali innalzamenti potranno essere anche repentini nei corsi d’acqua secondari o di minore estensione in occorrenza dell’innesco dei fenomeni temporaleschi più intensi. Saranno inoltre possibili fenomeni di dissesto idrogeologico con possibilità di innesco di frane e smottamenti dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

 

Monitoraggio evento - emesso il 15/11/2014 __

Situazione

Evoluzione

Meteo:

Effetti al suolo:

 

Il Pluviometro di Cerreto Il Pluviometro di Porta Fornace 

ilmonitoraggio

cfr2 lamma mi

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: