Conoscere il Territorio


Il territorio comunale costituisce la parte meridionale della provincia di Massa Carrara, confina con i comuni di Massa, Pietrasanta, Seravezza, Forte dei Marmi e il Mar Tirreno sulla costa.

Si estende su una superficie di 16,67 kmq, caratterizzata da una morfologia piuttosto varia; si passa infatti da una quota altimetrica di 0 metri sulla costa, ad una di 1087 m sulle Alpi Apuane con il monte Carchio.

Tale peculiarità si traduce nella struttura e nelle caratteristiche di ognuna delle frazioni che compongono Montignoso che, a seconda della dislocazione nel territorio comunale, assumono particolarità diverse.

Parte del territorio di Montignoso è occupato, inoltre, dall’oasi faunistica ed area naturale protetta di interesse locale (ANPIL) del Lago di Porta.

Una parte della zona montana rientra nell’area del Parco Regionale delle Alpi Apuane.

lefonti

logocomunemont

logoparcoapuane

federparchi-home

marchio_sira

Inq. demograficoInq. IdrograficoTab. Reticolo Idrogr.
COMUNEMontignoso
PROVINCIA
Massa- Carrara
REGIONE
Toscana
AUTORITA' DI BACINOToscana Nord
http://www.regione.toscana.it/-/bacino-regionale-toscana-nord
ESTENSIONE TERRITORIALE16,67 KM2
N°FOGLIO IGM [1:50.000]

249III, 260IV
N. Tavoletta IGM [1:25.000]
096III, 104IV
Sezione C.T. R. [almeno 1:10.000]
D249-140; D249-150; D2600-020; D260-030
Comuni confinantiMassa (MS), Forte dei Marmi, Pietrasanta, Seravezza ( LU )
Suddividendo il territorio in tre macro aree Piana, Collina e Montagna corrispondenti per la zona della Piana alle frazioni di Cinquale, Renella, Debbia, Marina Verde e Cervaiolo. Per la collina per le frazioni di Capanne, Prato e Piazza e per la zona montana le frazioni di Cerreto, Serra e Sant’ Eustachio. La popolazione appare prevalentemente concentrata nella zona di costa con il 62% della popolazione totale.

anagrafe settori;
Analogamente ripartendo per fascie d’età il 64% della popolazione è compreso tra i 19 e i 65 anni, il 5% nella fascia prescolare tra 0 e 5 anni, il 10% nella fascia tra 6 e 18 anni e il 21% nella fascia over 65 .
anagrafefascieta

Popolazione 
Totale residenti 10559
Nuclei familiari 4430
Stima della popolazione variabile stagionalmente
Durante la stagione estiva limitatamente all' area di costa si ha un aumento di circa il 30 % della popolazione residente.

Il bacino idrografico del Torrente Montignoso si trova compreso tra il bacino del Fiume Frigido e quello del Fiume Serra ed è limitato a SE dal bacino del Torrente Strettoia e dall’ area dell’ ex Lago di Porta.

Lo spartiacque in comune con il bacino del Serra si scviluppa tra il monte Carchio, ove raggiunge la sua massima altitudine e il M. Folgorito; di qui esso prosegue verso SE degradando lentamente verso Colle Piano e il Castello Aghinolfi e poi piu rapidamente siano al piano , poco a monte della SS n.1 Aurelia.
Sual lato opposto , verso ovest, lo spartiacque, che separa il bacino del Montignoso da quello del Fiume Frigido, degrada dal M. Carchio sino al M. Belvedere ( . 885 s.l.m.) per poi piegare verso sud perdendo sempre piu quota sino alla sottostante pianura. Ricordiamo che tale configurazione morfologica, provoca l’intercettazione delle correnti umide provenienti dall’area mediterranea ed atlantica determinando le condizioni di elevata piovosità media annua con valori che raggiungono anche i 3.500 mm. Tale caratteristica, unita alla forte acclività dei bacini montani, alla marcata presenza di coperture detritiche ed alla forte antropizzazione, determina generalizzate condizioni di dissesto e rischio idrogeologico.
L’ estensione complessiva della superficie del bacino del Torrente Montignoso è di 7,18 Km2 .
La sua pendenza media risulta essere del 48%. la zona invece in corrispondenza del tratto terminale del fiume Versilia risulta essere caratterizzata da pendenze di poche unità percentuali e da ampie zone assolutamente pianeggianti con presenza di vaste depressioni che comportano pendenze inferiori al 5-6%.

idrografia

Nota storica

L’ attuale tracciato del Torrente Montignoso fu deviato dal suo corso originario tra il XVI e il XVIII secolo quando i Granduchi di Toscana misero mano alla sistemazione idraulica della piana versiliese deviando al contempo anche il fiume Versilia, cho originariamente sfociava a mare nei pressi della Torre di Motrone. In Una cartografia del 1894 si evidenzia l’ esistenza del Canal Magro in diretta prosecuzione verso il mare della valle del Montignoso e del Canale Ginese che si ricollega idealmente al tronco montano del canale omonimo. E’ quindi uno di questi due canali di pianura che doveva coincidere l’ antico corso del Montignoso. E’ quindi uno di questi due canali di pianura che doveva coincidere l’ antico corso del Montignoso

idrografia   
Nome corso d'acqua

Autorità di bacino LUNG NEL COMUNE (KM)
LUNG TOT (KM)
T. Montignoso
Toscana Nord
66
T.Canalmagro
Toscana Nord
24
Fiume Versilia
Toscana Nord
312
Canale Corsanico 
Toscana Nord
11
Canale Del Biscio 
Toscana Nord
11
Canale Del Magro  
Toscana Nord
13
Canale Della Pira  Toscana Nord
11
Canale Della Torre 

Toscana Nord
11
Canale PennosaToscana Nord
22
Fosso Collettore  

Toscana Nord
33
Fosso Del Pasquilio  Toscana Nord
11
Fosso Del Sale 
 
Toscana Nord
<12
Fosso Della Tomba Toscana Nord
22
Fosso Di MurliToscana Nord
12
Fosso Di Pettinaiola Toscana Nord
11
  Fosso Fossetto Toscana Nord
<12
Fosso Ginese Toscana Nord
23
Fosso Orneto Dell''Inferno
Toscana Nord
11

Fonte SIRA Sistema Informativo Regionale dell’Ambiente della Toscana