Vento

PrimaDopo

E’  importante informarsi  correttamente e costantemente sulle previsioni emesse dal servizio meteorologico nazionale come il Servizio Meteorologico dell’ Aereonautica Militare > Meteoam  , Servizi Meteorologici regionali > LaMMa , Centro Funzionale Regionale

Nei temporali il vento soffia in modo irregolare, ossia a raffiche, e il  suo effetto meccanico può essere tale da provocare una caduta, a volte fatale. Ma i pericoli più gravi sono rappresentati dagli effetti indiretti, ovvero quelli determinati dagli oggetti improvvisamente scaraventati.

Anche la guida può risultare ostacolata poiché le raffiche tendono a far sbandare il veicolo: per ridurre i rischi è meglio accostare o almeno  moderare la velocità. Gli effetti del vento sulle cose dipendono dall’intensità raggiunta dalle raffiche: nei casi più frequenti si può osservare la caduta di piccoli oggetti esposti o sospesi  o la rottura  di rami mentre in casi più rari si arriva alla cadutra di alberi, allo scoperchiamento di tetti tetti, all’abbattimento di pali fino a danni molto più gravi.

L’intensità del vento nei temporali raggiunge in media i 40-50 km/h (vento forte), ma le raffiche possono raggiungere anche il doppio del vento medio. In casi estremi le raffiche possono anche superare i 200km/h.

Vento


Si intende il vento medio previsto su una porzione consistente dell’area meteorologica.
Le corrispondenti raffiche possono avere velocità doppia. Si segnala quando il fenomeno è previsto durare almeno 6 ore.

Termine Valore (km/h) Valore (m/s)
Forte 40-60 11-17
Burrasca 60-90 17-24
Tempesta > 90 >24

La norma generale in tutti questi casi è di evitare di sostare in zone esposte.

 

Fate attenzione a rami o suppellettili rimaste in bilico che potrebbero crollare.
Prima di rientrare verificate che non ci siano linee elettriche crollate, linee del gas danneggiate.
Controllate che la casa non abbia subito danni consistenti.

Download (PDF, Sconosciuto)