3 Gennaio 2014

Il centro funzionale regionale ha EMESSO AVVISO METEO/CRITICITÀ. Per l’ area A2-Versilia in cui è compreso il comune di Montignoso è stata emessa una CRITICITA’ MODERATA per Pioggia e Temporali Forti Valido dalle ore 13.00 di Sabato, 04 Gennaio 2014 alle ore 18.00 di Domenica, 05 Gennaio 2014

Prima emissione Monitoraggio Evento entro le ore 13.00 di Sabato, 04 Gennaio 2014

FENOMENI METEOROLOGICI PREVISTI

PIOGGIA e TEMPORALI FORTI dalle ore 00.00 di Sabato, 04 Gennaio 2014 alle ore 12.00 di Domenica, 05 Gennaio 2014: dalle primissime ore di domani, Sabato, e fino alle 12 di Domenica precipitazioni su tutte le aree a forte incremento orografico.
Cumulati attesi per Sabato: area A medi 40-60 mm massimi fino a 150-200 mm; area B medi 25-35 mm, massimi fino a 120-150 mm (massimi attesi sui settori appenninici e parte occidentale di B); sulle altre aree (CDEF) medi attorno a 10 mm, massimi 40-70 mm.
In porzioni limitate di territorio i valori medi tendono ai valori massimi.
Possibilità di rovesci o temporali, localmente anche di forte intensità e persistenti, sull’area A in particolare dal tardo pomeriggio di sabato e fino alla notte tra sabato e domenica.
Cumulati attesi per Domenica: aree AB medi 20 mm; altre aree (CEDF) medi attorno a 10 mm. Cumulati massimi 50-70 mm possibili in tutte le aree.

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI
IDROGEOLOGICO-IDRAULICO

Criticità Moderata: Possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibilità di innalzamento dei livelli idrici nei corsi d’acqua con conseguenti possibili inondazioni localizzate nelle aree contigue all’alveo. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

 


 
Previsione Grafiche da Modello
 pcp24hz2_web_3 l’ immagine riporta la previsione di pioggia cumulata cosi come elaborata dal modello meteo WRF-AWR ECM con risoluzione spaziale di 3km. I’immagine mostra la pioggia che il modello vede nell’ intervallo di tempo tra la mezzanotte di Sabato 4 Gennaio (00UTC) e la mezzanotte di Domenica 5 Gennaio (00UTC) , associando a un codice di colore una misura della pioggia cumulata. Per la zona di Montignoso sembra attestarsi sui 100-150mm/24h  
Monitoraggio evento - emesso il 4/1/2014 ore 12,38

Situazione Si registrano cumulati massimi di 15 mm nell’ultima ora sull’area A1; 30 mm nelle ultime 3 ore sulle aree A3 e A1; fino a 60 mm nelle ultime 6 ore sull’area A3.
Al momento si registrano innalzamenti idrometrici su tutto il bacino del Magra, sulla parte alta del Serchio e sull’Ombrone PT, con i livelli al di sotto della prima soglia di riferimento. Incrementi idrometrici di minore intensità si registrano sui bacini costieri della zona A2.

Evoluzione

Meteo:  Nelle prossime 6 ore precipitazioni a incremento orografico sulle aree A e B, al più moderata intensità. Successivamente le precipitazioni tenderanno a intensificarsi e potranno assumere carattere temporalesco.
Cumulati fino alle 18 di Sabato:
Area A: medi 15-20 mm, massimi 70-90 mm sui rilievi;
Area B: medi 5 mm, massimi fino a 30 mm sui rilievi.
Cumulati attesi fino alle 18 di Domenica:
Area A: medi 60-70 mm, massimi fino a 170-220 mm sui rilievi;
Area B: medi 30-40 mm, massimi fino a 100-150 mm sui rilievi.

Effetti al suolo:  Nelle prossime ore in considerazione delle piogge previste si attendono ulteriori innalzamenti dei livelli idrometrici su tutto il reticolo del Magra con livelli che tenderanno al raggiungimento della prima soglia di riferimento. Generali aumenti idrometrici si attendono anche sul Serchio, Ombrone PT ed il restante reticolo oggetto dell’Avviso.
Considerato lo stato del territorio saturo o prossimo alla saturazione, saranno altresì possibili inneschi di criticità idrogeologiche sulle zone ad elevata vulnerabilità.

Monitoraggio evento - emesso il 4/1 /2014 ore 17,56

CUM24

 

Situazione: Si registrano cumulati massimi di 25 mm nell’ultima ora sull’area A1; 40 mm nelle ultime 3 ore sulle aree A3 e A1; fino a 70 mm nelle ultime 6 ore sull’area A3.
Nelle ultime ore si sono registrati costanti innalzamenti idrometrici su tutto il bacino del Magra, sul Serchio (principalmente parte alta del bacino) e sull’Ombrone PT. Al momento si registra il raggiungimento o superamento del primo livello di criticità in corrispondenza di tutte le sezioni del Magra e all’idrometro di Ponte di Lucchio sulla Lima. Sul restante reticolo delle zone di allerta oggetto dell’Avviso si registrano al momento incrementi idrometrici di minore intensità e comunque al di sotto della prima soglia di riferimento. 

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime 6 ore ancora precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o locale temporale sulle aree A e B.
Cumulati previsti dalle ore 18 di Sabato fino alle 00 di Domenica:
Area A: medi 25 mm, massimi di 100 mm sui rilievi;
Area B: medi 15 mm, massimi fino a 50-60 mm sui rilievi della parte occidentale.
Cumulati attesi dalle 18 di Sabato fino alle 18 di Domenica:
Area A: medi circa 50-60 mm, massimi fino a 130-160 mm sui rilievi;
Area B: medi circa 30-40 mm, massimi fino a 80-110 mm sui rilievi.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore in considerazione dell’intensificazione delle piogge previste si attendono ulteriori innalzamenti dei livelli idrometrici principalmenbte su tutto il reticolo del Magra con i livelli dell’asta principale che tenderanno al secondo livello di riferimento. Si attendono ulteriori aumenti idrometrici anche sul bacino del Serchio nonchè generali aumenti anche sul restante reticolo afferente alle zone di allerta oggetto dell’Avviso (Frigido, Carrione, Ombrone PT, Bisenzio). Considerato lo stato del territorio saturo o prossimo alla saturazione, saranno altresì possibili inneschi di criticità idrogeologiche sulle zone ad elevata vulnerabilità.

Monitoraggio evento - emesso il 4/1 /2014 ore 23,24

CUM24Situazione

Si registrano cumulati massimi di 20 mm nell’ultima ora sull’area B5; 50 mm nelle ultime 3 ore sulle aree A3 ; fino a 100 mm nelle ultime 6 ore sull’area A3.
Si registrano aumenti idrometrici principalmente sul bacino dell’Ombrone PT con la stazione di Pontelungo che ha superato il secondo livello di criticità e sul bacino del Bisenzio con la sezione di Vaiano Gamberame al di sopra del primo livello di criticità. Altezze idrometriche in diminuzione sull’asta principale del Magra con i livelli che stanno scendendo sotto il primo livello di criticità; permangono al di sopra di tale livello le sole stazioni di Ponte Magra e Calamazza, attualmente entrambe in diminuzione. Incrementi idrometrici sul Serchio dove si registrano 3 sezioni sopra il primo livello di criticità: Ponte di Lucchio (con livelli attualmente in diminuzione), Chifenti, e Monte S.Quirico (livello appena raggiunto). Sul restante reticolo delle zone di allerta oggetto dell’Avviso si registrano al momento incrementi idrometrici di minore intensità e comunque al di sotto della prima soglia di riferimento.

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime 6 ore ancora precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o locale temporale sulle aree A e B. A seguire attenuazione graduale dei fenomeni
Cumulati previsti dalle ore 23 di Sabato fino alle 04 di Domenica:
Area A: medi 20 mm, massimi di 50-60 mm sui rilievi;
Area B: medi 15 mm, massimi fino a 50-60 mm sui rilievi della parte occidentale.
Cumulati attesi dalle 23 di Sabato fino alle 18 di Domenica:
Area A: medi circa 25-30 mm, massimi fino a 70-90 mm sui rilievi;
Area B: medi circa 20-25 mm, massimi fino a 70-80 mm sui rilievi.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore in considerazione delle piogge previste si attendono ulteriori innalzamenti dei livelli idrometrici principalmente sull’Ombrone PT con la sezione di Pontelungo che continua ad incrementare un livello già significativo. Si attendono ulteriori incrementi anche sul bacino del Serchio alimentato da piogge che continuano ad essere previste nella parte alta del bacino. Potranno essere possibili anche aumenti idrometrici sul bacino del Magra in corrispondenza della possibile ripresa delle piogge su tale bacino. Considerato lo stato del territorio saturo o prossimo alla saturazione, si incrementa il rischio di inneschi di criticità idrogeologiche sulle zone ad elevata vulnerabilità.

Monitoraggio evento - emesso il 5/1/2014 ore 7,39

CUM24

 

Situazione

Si registrano cumulati massimi di 10-15 mm nell’ultima ora sull’area A3; 35-40 mm nelle ultime 3 ore sulle aree A3 ; fino a 65 mm nelle ultime 6 ore sull’area A3.
Situazione in generale miglioramento con tutti i corsi d’acqua nelle zone in avviso con livelli idrometrici stabili o in diminuzione che si attestano quasi ovunque sotto le soglie di riferimento. Permnagono tuttavia livelli idrometrici elevati nelle sezioni monitorate dei fiumi Ombrone Pt e Bisenzio seppure in decrescita.

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime ore sono attese precipitazioni sparse progressivamente meno intese.
Cumulati previsti dalle ore 8 alle 12 di Domenica:
Area A: medi 5 mm, massimi intorno ai 15-20 mm sui rilievi;
Area B: medi 5 mm, massimi intorno ai 15-20 mm sui rilievi della parte occidentale.
Cumulati attesi dalle 8 fino alle 18 di Domenica:
Area A: medi intorno a 10 mm, massimi fino a 30-40 mm sui rilievi;
Area B: medi intorno a 10 mm, massimi fino a 30-40 mm sui rilievi.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore in considerazione delle piogge previste potranno verificarsi contenuti incrementi dei livelli in concomitanza con i fenomeni piovosi più intensi ma in generale si attende una diminuzione su tutti i corsi d’acqua. Considerata la saturazione del suolo potranno verificarsi criticità idrogeologiche sulle zone ad elevata vulnerabilità e permane un rischio idraulico residuo principalmente connesso con la stabilità degli argini nella fase discendente della piena dei fiumi.

Nota : La pioggia cumulata sulle 36h alle 08.30 ( ora solare ) sul pluviometro di Cerreto risulta essere di 85mm. fonte: CFR
Monitoraggio evento - emesso il 5/01/2014 ore 12,00

1100

Situazione

Si registrano cumulati massimi intorno ai 5-10 mm nell’ultima ora sull’area A4; 35 mm nelle ultime 3 ore sulle aree A3 ; fino a 45 mm nelle ultime 6 ore sull’area A3.
Situazione in generale miglioramento con tutti i corsi d’acqua nelle zone in avviso con livelli idrometrici stabili o in diminuzione che si attestano quasi ovunque sotto le soglie di riferimento. Permangono tuttavia livelli idrometrici elevati nelle sezioni monitorate dei fiumi Serchio e Ombrone Pt e sul Torrente Bisenzio seppure tutti in lenta decrescita.

 

 

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime ore precipitazioni in ulteriore attenuazione.
Cumulati previsti dalle ore 12 alle 18 di Domenica:
Area A: medi trascurabili, massimi fino a 15-20 mm sui rilievi;
Area B: medi trascurabili, massimi fino a 15-20 mm sui rilievi della parte occidentale.
Successivamente non sono previste precipitazioni di rilievo.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore su tutti i corsi d’acqua, in considerazione della previsione di piogge al più di debole intensità, si attende una progressiva e generalizzata diminuzione dei livelli idrometrici. Considerata l’elevata saturazione del suolo potranno verificarsi criticità idrogeologiche nelle zone ad elevata vulnerabilità. A causa degli elevati battenti idrici ancora presenti nei corsi d’acqua permangono, nella fase decrescente delle piene, condizioni di potenziale rischio idraulico connesso con la stabilità degli argini.

Nota : La pioggia cumulata sulle 3h alle 12.30 ( ora solare ) sul pluviometro di Cerreto risulta essere minore di 3mm. fonte: CFR 
Monitoraggio evento - emesso il 5/1/2014 ore 17,45

1530Situazione

Nell’ultima ora non si sono registrate precipitazioni di rilievo.
Situazione in generale miglioramento su tutti i corsi d’acqua nelle zone in avviso. I livelli idrometrici risultano, nelle zone oggetto di avviso, in diminuzione seppure ancora al di sopra della prima soglia di riferimento in alcune sezioni monitorate dei fiumi Serchio e Ombrone Pt. A causa delle deboli piogge registrate nelle ultime ore nella zona F2 (zona non inclusa nell’avviso), la sezione idrometrica denominata “Sovata” ha superato la prima soglia di riferimento.

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime ore non sono previste precipitazioni di rilievo.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore si attende un’ulteriore e progressiva diminuzione dei livelli idrometrici. Considerata l’elevata saturazione del suolo potranno verificarsi criticità idrogeologiche nelle zone ad elevata vulnerabilità. A causa degli elevati battenti idrici ancora presenti nei corsi d’acqua permangono, nella fase decrescente delle piene, condizioni di potenziale rischio idraulico connesso con la stabilità degli argini.

 


ilmonitoraggio

cfr2 lamma mi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: