25 Dicembre 2013

Il centro funzionale regionale ha EMESSO AVVISO METEO/CRITICITÀ. Per l’ area A2-Versilia in cui è compreso il comune di Montignoso è stata emessa una CRITICITA’ MODERATA per Pioggia Vento e Mareggiate Valido dalle ore 13.00 di Mercoledì, 25 Dicembre 2013 alle ore 18.00 di Giovedì, 26 Dicembre 2013 Prima emissione Monitoraggio Evento entro le ore 13.00 di Mercoledì, 25 Dicembre 2013

FENOMENI METEOROLOGICI PREVISTI

MARE AGITATO dalle ore 13.00 di Mercoledì, 25 Dicembre 2013 alle ore 09.00 di Giovedì, 26 Dicembre 2013:mare agitato su tutti i settori (aree A, C, F) con moto ondoso in graduale attenuazione nel corso della mattinata di domani, 26 dicembre. I mari rimarranno comunque molto mossi anche per tutto il pomeriggio di domani.

PIOGGIA e TEMPORALI FORTI dalle ore 13.00 di Mercoledì, 25 Dicembre 2013 alle ore 18.00 di Giovedì, 26 Dicembre 2013: Dal pomeriggio di oggi, mercoledì 25 Dicembre, precipitazioni sparse più frequenti ed insistenti sulle zone di nord-ovest, in particolare a ridosso dei rilievi. Dal tardo pomeriggio/sera graduale intensificazione delle precipitazioni, anche a carattere temporalesco, a partire dalle zone di nord-ovest, in estensione al resto della regione dalla sera/notte. Dal pomeriggio-sera di domani, 26 dicembre, è attesa una graduale attenuazione dei fenomeni a partire da ovest. Sono attesi i seguenti cumulati: Area A e parte occidentale di B (Appennino pratese e pistoiese): nelle prossime 24 ore (dalle 12 di oggi, 25 dicembre, e fino alle 12 di domani, 26 dicembre), sono attesi cumulati medi fino a 60-70 mm con punte massime fino a 200 mm in particolare sui rilievi. Intensità oraria massima fino a 20-30 mm/h più probabili tra la sera di oggi e la prima parte della mattina di domani. Nelle successive 12 ore (pomeriggio di domani, 26 dicembre) attenuazione dei fenomeni con ulteriori 5-10 mm medi e punte massime di 20-30 mm.

VENTO FORTE dalle ore 13.00 di Mercoledì, 25 Dicembre 2013 alle ore 09.00 di Giovedì, 26 Dicembre 2013:fino alla mattina di domani, 26 dicembre, venti di burrasca da sud sulla costa e l’Arcipelago (aree A, C, F), sui crinali appenninici di nord-ovest e sull’Amiata (aree A e F). Vento fino a forte altrove. Nel corso della mattina rotazione dei venti dai quadranti occidentali, ancora forti sul litorale e sull’Arcipelago.

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI
IDROGEOLOGICO-IDRAULICO

Criticità Moderata: Possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibilità di innalzamento dei livelli idrici nei corsi d’acqua con conseguenti possibili inondazioni localizzate nelle aree contigue all’alveo. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica. In particolare sulle zone di allerta afferenti le aree meteo A e B in considerazione della persistenza e dell’intensità delle piogge previste, gli innalzamenti previsti dei livelli idrici nel reticolo principale potranno comportare significative criticità nei tratti di confluenza con il reticolo idrografico secondario. Saranno altresì possibili fenomeni localmente significativi, principalmente connessi con improvvise piene su torrenti o rii montani. IL PRESENTE AVVISO CONFERMA QUELLO EMESSO IERI 24 DICEMBRE INTEGRANDOLO CON LE ZONE F1, F3 E F4.

MAREGGIATE Criticità Moderata: Problemi ai tratti stradali a ridosso della battigia. Problemi agli stabilimenti balneari. Ritardi nei collegamenti marittimi. Problemi alle attività marittime. Pericolo per la navigazione di diporto. Pericolo per i bagnanti. VENTO

Criticità Moderata: Blackout elettrici e telefonici, caduta di alberi, cornicioni e tegole, danneggiamenti alle strutture provvisorie. Problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività marittime.

 
Previsione Grafiche da Modello
pcp24hz2_web_3 l’ immagine riporta la previsione di pioggia cumulata cosi come elaborata dal modello meteo WRF-AWR ECM con risoluzione spaziale di 3km. I’immagine mostra la pioggia che il modello vede nell’ intervallo di tempo tra la mezzanotte di Mercoledi 25 Dicembre e la mezzanotte di Giovedi 26 Dicembre, associando a un codice di colore una misura della pioggia cumulata. Per la zona di Montignoso sembra attestarsi sui 100mm/24h
 wind10mz2_web_15dall’ immagine sopra relativa alle ore 18UTC (19,00 locali) del 25 Dicembre  possiamo vedere come sul territorio del Comune di Montignoso sia presente una colorazione tra il rosso e il verde che corrisponde come da tabella in basso a un F5-F6 nella scala Beaufort, che corrisponde a una velocità del vento sui 40 km/h.
swh_A_web_40 dall’ immagine sopra relativa alle ore 21UTC (22,00 locali) del 25 Dicembre  possiamo vedere come sul territorio del Comune di Montignoso sia presente una colorazione tra il giallo scuro e il giallo chiaro e che corrisponde come da tabella a lato al ____ della scala Douglas.
Monitoraggio evento - emesso il 25/12/2013 ore 15,21

Situazione

Precipitazioni generalmente deboli o al più moderate sull’area A. Cumulati massimi sulle ultime tre ore di 15-20 mm con intensità oraria di 5/6 mm/h. Il valore di 56 mm nelle ultime tre ore registrato a Croce Arcana sembra probabilmente almeno in parte imputabile al forte vento e non alla pioggia. Forte vento da sud, con raffiche localmente fino a burrasca, sull’area F, sull’area C (in particolare sull’Arcipelago) e sui crinali appenninici. Localmente si segnalano venti fino a burrasca forte sui crinali dell’area A. Altrove vento generalmente fino a moderato. Mare generalmente agitato al largo sui settori a nord dell’Elba, altrove mare generalmente molto mosso, ma tendente ad agitato (2.3 m di Hs alla boa di Giannutri). Al momento tutti i livelli idrometrici risultano stabili in condizioni di quiete.

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime 4 ore si prevede l’intensificazione delle precipitazioni sulle zone do nord-ovest (in particolare area A e parte ovest di B) con cumulati medi fino a 10-15 mm e massimi puntuali fino a 30-50 mm (in particolare sui rilievi). Sulle alte zone oggetto dell’avviso cumulati massimi puntuali fino a 10-15 mm e valori medi poco significativi. Ulteriore peggioramento atteso dopo le 19. Nelle prossime ore si prevedono venti di burrasca sulla costa, sull’Arcipelago, sui rilievi dell’area F e sui crinali Appenninici settentrionali (su questi ultimi fino a burrasca forte). Altrove venti generalmente fino a forti. Nelle prossime ore mare fino ad agitato su tutti i settori, in particolare sulle coste esposte al flusso meridionale ed al largo. Effetti al suolo: Nelle prossime 4 ore in considerazione delle piogge previste potranno verificarsi generali innalzamenti dei livelli idrometrici. In concomitanza con i fenomeni piovosi più intensi oltre all’innesco di possibili criticità idrogeologiche sulle zone ad elevata vulnerabilità, il reticolo minore potrà essere interessato anche da repentini innalzamenti dei livelli idrometrici con eventuali criticità idrauliche localizzate.  

 

Monitoraggio evento - emesso il 25/12/2013 ore 19,17

Situazione

Sull’area A precipitazioni generalmente deboli o al più moderate. Cumulati massimi sulle ultime tre ore di 30-40 mm con intensità oraria fino a 15/mm/h. Nelle ultime 6 ore punte cumulati fino a 60-65 mm. Sulle altre zone oggetto dell’avviso piogge sparse con cumulati massimi fino a 10-15 mm nelle ultime 3 ore. Vento fino a burrasca, sull’area F, sull’area C (in particolare sull’Arcipelago e sulle zone collinari e costiere) e sui crinali appenninici. Localmente si segnalano venti fino a burrasca forte e oltre sui crinali dell’area A. Altrove vento generalmente fino a moderato. Mare generalmente agitato su tutti i settori Al momento si registrano innalzamenti idrometrici sul bacino del Magra e sulla parte alta del bacino del Serchio. Altrove i livelli idrometrici risultano stabili in condizioni di quiete. Evoluzione


Meteo: Nelle prossime 4-5 ore si prevede una graduale intensificazione delle precipitazioni sulle zone di nord-ovest (in particolare area A e parte ovest di B) con cumulati medi fino a 15-20 mm e massimi puntuali fino a 50-70 mm (in particolare sui rilievi); i cumulati attesi da ora fino a fine evento sono intorno ai 50 mm medi con punte fino a 140-150 mm sui rilievi. Sulle altre zone oggetto dell’avviso (C, D, F) cumulati massimi puntuali nelle prossime 4-5 ore fino a 20-30 mm (in particolare su Colline Metallifere e Amiata) e valori medi fino a 5-10 mm; i cumulati attesi da ora fino a fine evento sono intorno ai 30-35 mm con punte fino a 70-90 mm su Amiata e Colline Metallifere. Nelle prossime 4-5 ore si prevedono venti di burrasca sulla costa, sull’Arcipelago, sui rilievi dell’area F e sui crinali appenninici settentrionali (su questi ultimi fino a burrasca forte o oltre). Altrove venti generalmente fino a forti. Nelle prossime ore mare fino ad agitato su tutti i settori, in particolare sulle coste esposte al flusso meridionale ed al largo.

Effetti al suolo: Nelle prossime 4-5 ore in considerazione delle piogge previste si attendono generali innalzamenti dei livelli idrometrici anche sul reticolo principale dell’area A. In concomitanza con i fenomeni piovosi più intensi oltre all’innesco di possibili criticità idrogeologiche sulle zone ad elevata vulnerabilità, il reticolo minore potrà essere interessato anche da repentini innalzamenti dei livelli idrometrici con eventuali criticità idrauliche localizzate.  

Monitoraggio evento - emesso il 26/12/2013 ore 00,22

Situazione

Sull’area A precipitazioni diffuse, in particolare su A1 e A3. Cumulati nelle ultime 3 ore fino a 40-50 mm su A1 (raggiunto in 2-3 stazioni) e fino a 30-35 mm su A3 (sempre in 2-3 stazioni); Cumulati nelle ultime 6 ore fino a 80-90 mm su A1 (in 2 stazioni) e fino a 50-55 mm su A3 (in un paio di stazioni). Dalle 12 di oggi cumulati fino a 100-120 mm in un paio di stazioni di A1; cumulati sensibilmente inferiori sulle altre porzioni di A. Vento fino a burrasca (localmente burrasca forte) sull’area F, sull’area C (in particolare sull’Arcipelago e sulle zone collinari e costiere) e sui crinali appenninici (su questi ultimi prevalentemente burrasca forte). Altrove vento generalmente fino a moderato. Mare generalmente agitato su tutti i settori Si segnalano livelli idrometrici in aumento principalmente nei bacini nord occidentali della regione, Magra Serchio Ombrone Pt, Bisenzio e fiumi costieri della Versilia. Ad ora, gli aumenti di livelli più significativi si sono avuti sul bacino del Magra dove è stata superata la prima soglie di riferimento su tutte le stazioni dell’asta principale (Piccatello, Ponte Magra e Calamazza) e dell’Aulella a Soliera mentre nella sezione di S. Giustina si è raggiunta anche la seconda soglia. Sul fiume Serchio si segnala il superamento della prima soglia sulla Lima a Ponte di Lucchio. Deboli innalzamenti anche sui bacini costieri meridionali e sul Cecina.

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime 4 ore si prevedono ancora precipitazioni sull’area A e sulla parte occidentale di B, tuttavia rispetto alla fase appena trascorsa sembra possibile una parziale e temporanea attenuazione, comunque si prevedono cumulati medi fino a 15-20 mm (su sotto-aree i valori medi potranno risultare superiori) e massimi puntuali fino a 50-60 mm (in particolare sui rilievi); i cumulati attesi da ora fino a fine evento sono intorno ai 30-40 mm medi con punte fino a 80-100 mm sui rilievi; attenuazione dei fenomeni dalla tarda mattinata di domani. Sulle altre zone oggetto dell’avviso (C, D, F) cumulati massimi puntuali nelle prossime 4-5 ore fino a 30-40 mm (in particolare su Colline Metallifere e Amiata) e valori medi fino a 10-15 mm; i cumulati attesi da ora fino a fine evento sono intorno valori medi di 30 mm con punte fino a 60-80 mm su Amiata e Colline Metallifere. Nelle prossime 4-5 ore si prevedono venti di burrasca, o burrasca forte, sulla costa, sull’Arcipelago, sui rilievi dell’area F e sui crinali appenninici settentrionali (su questi burrasca forte). Altrove venti generalmente fino a forti. Nelle prossime ore mare fino ad agitato su tutti i settori, in particolare sulle coste esposte al flusso meridionale ed al largo.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore in considerazione delle piogge previste si attendono ulteriori innalzamenti dei livelli idrometrici con particolare riferimento al reticolo dell’area A e nella parte occidentale di B. In concomitanza con i fenomeni piovosi più intensi si conferma la possibilità del verificarsi di criticità idrogeologiche e idrauliche.  

Monitoraggio evento - emesso il 26/12/2013 ore 04,09

Situazione Sull’area A e sulla parte ovest di B precipitazioni diffuse, in particolare su A1 e A3. Cumulati nelle ultime 3 ore fino a 30 mm; cumulati nelle ultime 6 ore fino a 60-70 mm. Dalle 12 di ieri cumulati fino a 150-170 mm in un paio di stazioni di A1; cumulati sensibilmente inferiori sulle altre porzioni di A, su B3 e su B5. Vento fino a burrasca (localmente burrasca forte) sull’area F, sull’area C (in particolare sull’Arcipelago e sulle zone collinari e costiere) e sui crinali appenninici (su questi ultimi prevalentemente burrasca forte). Altrove vento generalmente fino a moderato. Mare generalmente agitato su tutti i settori Si segnalano livelli idrometrici prossimi alla prima soglia di riferimento per le sezioni monitorate nel bacino del Magra seppure in molti casi con valori attualmente in decrescita. Livelli idrometrici in aumento seppure ad ora sotto la prima soglia di riferimento tranne che per la Lima a ponte di Lucchio, nel bacino del Serchio e su altre sezioni del reticolo monitorato tra cui alcune stazioni del Cecina, Orcia, Bisenzio e Ombrone Pt.

Evoluzione Meteo: Nelle prossime 4 ore si prevedono ancora precipitazioni sull’area A e sulla parte occidentale di B, si prevedono cumulati medi fino a 10-15 mm (su sotto-aree i valori medi potranno risultare superiori) e massimi puntuali fino a 40-50 mm (in particolare sui rilievi); i cumulati attesi da ora fino a fine evento sono intorno ai 20-30 mm medi con punte fino a 60-80 mm sui rilievi; attenuazione dei fenomeni dalla tarda mattinata di oggi. Sulle altre zone oggetto dell’avviso (C, D, F) precipitazioni sparse anche temporalesche con cumulati massimi puntuali nelle prossime 4 ore fino a 30-50 mm e valori medi fino a 10-15 mm; persisteranno condizioni di marcata instabilità anche nel pomeriggio di oggi, Nelle prossime 4 ore si prevedono venti di burrasca, o burrasca forte, sulla costa, sull’Arcipelago, sui rilievi dell’area F e sui crinali appenninici settentrionali (su questi burrasca forte). Altrove venti generalmente fino a forti. Tendenza dei venti a ruotare dai quadranti occidentali, mantenendosi forti Nelle prossime ore mare fino ad agitato su tutti i settori, in particolare sulle coste esposte al flusso meridionale ed al largo, tendenza a graduale attenuazione del moto ondoso in mattinata.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore, in considerazione delle piogge previste, potranno verificarsi ulteriori innalzamenti dei livelli idrometrici nel reticolo delle aree oggetto di avviso con particolare riferimento a quello dell’area A e della parte occidentale di B. In particolare permarranno livelli elevati sul fiume Magra con possibilità di ulteriori aumenti ed è in corso di formazione e transito la piena sul fiume Serchio. Si conferma quindi la possibilità del verificarsi di criticità idrogeologiche e idrauliche citate nell’avviso di criticità.  

Monitoraggio evento - emesso il 26/12/2013 ore 08,57

Situazione

Sull’area A e sulla parte ovest di B si registrano ancora precipitazioni in atto, più intense sui rilievi, con cumulati massimi fino a 40 mm nelle ultime 3-4 ore e fino a 80-90 nelle ultime 6 ore in particolare sull’area B3. Dalle 12 di ieri si sono osservati cumulati puntuali massimi fino a 200-210 mm sull’area A1 e fino a 130-170 mm sulle restanti zone delle aree A e B. Sulle altre zone in avviso, ovvero C, D ed F precipitazioni sparse con cumulati massimi nelle ultime sei ore fino a 50 mm sull’Amiata; dalle 12 di ieri punte massime di 90 mm su Amiata e di 50 mm Metallifere. Vento ancora forte su costa, Arcipelago, sull’Amiata e sui crinali appenninici con locali raffiche fino a burrasca, in rotazione in queste ore a Libeccio. Mare generalmente agitato su tutti i settori con oltre 3 metri di onda significativa da sud osservati al Giannutri. Al momento permangono livelli significativi in alveo dei fiumi Magra e Serchio. In particolare i livelli del Magra sono stazionari o in diminuzione in prossimità della prima soglia di riferimento mentre nel Serchio si sta formando una piena che progressivamente interessa le sezioni di valle seppure ad ora rimanendo sotto la prima soglia di riferimento. Sul restante reticolo monitorato si segnalano contenuti innalzamenti dell’Ombrone Pt, Bisenzio e Cecina.

Meteo: Nelle prossime 3-4 ore si prevedono ancora precipitazioni anche a carattere temporalesco su tutte le aree interessata dall’avviso; le precipitazioni risulteranno in prevalenza a carattere sparso concentrandosi maggiormente sui rilievi di A e B e sulle zone orientali: si prevedono cumulati medi fino a 10 mm e massimi puntuali fino a 30-40 (in particolare sui rilievi) nelle prossime 3-4 ore. Nelle prossime 4 ore si prevedono venti in prevalenza occidentali o di Libeccio con intensità fino a forte o di burrasca con possibili raffiche fino a burrasca forte, sulla costa centro settentrionale, sull’Arcipelago e sui crinali appenninici settentrionali in graduale attenuazione. Altrove (costa centro-sud e Amiata) venti generalmente fino a forti con raffiche fino a burrasca. Nelle prossime ore mare ancora agitato su tutti i settori, in particolare sulle coste esposte al flusso meridionale e occidentale ed al largo, ma con tendenza a graduale attenuazione del moto ondoso.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore, in considerazione delle piogge previste, potranno verificarsi ulteriori innalzamenti dei livelli idrometrici nel reticolo delle aree oggetto di avviso con particolare riferimento a quello dell‘area A e della parte occidentale di B. In particolare permarranno livelli significativi sul fiume Magra ed è in corso di formazione e transito la piena sul fiume Serchio. Si conferma quindi la possibilità del verificarsi di criticità idrogeologiche e idrauliche cosi come citate nell’avviso di criticità.  

Monitoraggio evento - emesso il 26/12/2013 ore 12,04

Situazione

Si registrano ancora precipitazioni in atto diffuse sui rilievi dell’area A e a carattere sparso o isolato su B; le precipitazioni risultano di bassa o al più moderata intensità (fino a 15 mm/h); si riportano cumulati nelle ultime 3 ore fino 35 mm sui rilievi di A1. Dalle 12 di ieri si sono osservati cumulati puntuali massimi fino a 210-220 mm sull’area A1 e fino a 130-170 mm sulle restanti zone delle aree A e B. Sulle altre zone in avviso, ovvero C, D ed F precipitazioni isolate in esaurimento; cumulati massimi nelle ultime sei ore fino a 50 mm sull’Amiata; dalle 12 di ieri punte massime di 90 mm su Amiata e di 50 mm Metallifere.

Al momento permangono livelli significativi in alveo dei fiumi Magra e Serchio. In particolare i livelli del Magra sono stazionari o in diminuzione in prossimità della prima soglia di riferimento; nel Serchio la piena è transitata nelle sezioni di monte, attualmente sta progressivamente interessando le sezioni di valle seppure ad ora rimanendo al di sotto o in prossimità della prima soglia di riferimento.

Evoluzione

Meteo: Nelle prossime 3-4 ore e fino alla conclusione dell’avviso (ore 18:00) si prevedono ancora precipitazioni sparse su tutte le aree interessate dal evento e in particolare su A B e parte nord di C; si prevede una graduale attenuazione dei fenomeni che tenderanno a risultare via via più sparsi e intermittenti; saranno tuttavia ancora possibili locali e brevi rovesci. Fino a fine evento si prevedono cumulati medi scarsamente significativi e massimi puntuali fino a 20-30 mm, più probabili sui rilievi della B.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore, in considerazione delle residue piogge previste, potranno verificarsi ulteriori innalzamenti dei livelli idrometrici nel reticolo delle aree oggetto di avviso con particolare riferimento a quello dell’area A e della parte occidentale di B. Si conferma inoltre la possibilità del verificarsi di criticità idrogeologiche e idrauliche cosi come citate nell’avviso di criticità.

 

Monitoraggio evento - emesso il 26/12/2013 ore 17,45

Situazione


al momento non si registrano precipitazioni di rilievo sulle aree interessate da avviso. Nel corso delle ultime 6 ore si sono registrati cumulati massimi fino a 30 mm sui rilievi di A e B, sotto i 10 mm sulle restanti zone. Dalle 12 di ieri si sono osservati i seguenti cumulati puntuali massimi: fino a 220-230 mm sull’area A1, fino a 140-180 mm sulle restanti zone delle aree A e B, in particolare sui rilievi, 90 mm su Amiata, 50 mm Metallifere.
Si segnalano livelli idrometri in ulteriore diminuzione su gran parte dei bacini idrografici nelle zone oggetto del presente avviso. In particolare, nel bacino del F. Serchio si segnala il passaggio del colmo di piena nella sezione di Vecchiano senza tuttavia raggiungere il primo livello di riferimento. Nel bacino del F. Magra si segnalano livelli in ulteriore diminuzione su tutte le sezioni di monitoraggio.

Evoluzione


Meteo: Nel corso delle prossime ore non sono previste precipitazioni di rilievo sulle aree interessate dall’avviso, ad eccezione di possibili residui rovesci nel corso della notte sulle zone più meridionali dell’arcipelago.

Effetti al suolo: Nelle prossime ore, in considerazione della cessazione degli afflussi pluviometrici i livelli idrometrici nel reticolo delle aree oggetto di avviso tenderanno a diminuire ulteriormente. Tuttavia, si segnala la possibilità del verificarsi di criticità idrogeologiche nelle aree a maggior pericolosità geomorfologica.

 

 


ilmonitoraggio

cfr2 lamma mi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: