15 Dicembre 2014

Il centro funzionale regionale ha  EMESSO Bollettino di vigilanza meteo con criticità  ordinaria relativa alla giornata di domani Martedi 16 Dicembre.

Per le zone costiere afferenti alle aree di criticità C3 F2 F3 è stato emesso un avviso meteo/ criticità arancione (moderato) Valido dalle ore 00.00 di Martedì, 16 Dicembre 2014 alle ore 21.00 di Martedì, 16 Dicembre 2014

 

FENOMENI METEOROLOGICI PREVISTI

Una bassa pressione è in lento spostamento dal Mediterraneo occidentale a quello centrale. I venti di Scirocco, guidano aria relativamente calda e umida dal nord-Africa ai settori tirrenici della penisola italiana.
Oggi, Lunedì, piogge deboli o moderate su tutte le aree ma più frequenti e insistenti sulle zone costiere e in Arcipelago (aree ACF) e sulla parte occidentale di B. Dal tardo pomeriggio/sera possibili temporali forti sul sud della regione (aree CF).
Domani, Martedì, nottetempo e nella prima parte della giornata, possibili temporali forti sul sud della regione e in Arcipelago (aree CF). Altrove piogge piogge di debole o moderate intensità più insistenti a ridosso dei rilievi. Dal pomeriggio le piogge tenderanno a diventare più sparse e a concentrarsi sui rilievi di ABE e in Arcipelago e Maremma (aree CF).
Cumulati medi nel corso dell’evento (dal pomeriggio di oggi alla prima parte di domani) attorno a 20 mm su tutte le aree. Cumulati massimi fino a 50 mm su tutte le aree, localmente fino a 120 mm in breve tempo su Arcipelago e parte costiera di CF, in occasione dei temporali più forti.
Oggi, Lunedì, venti forti di Scirocco fino a forti sulla costa e in Arcipelago (aree CF) e mare molto mosso in Arcipelago e costa meridionale (aree CF)

 

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI

IDROGEOLOGICO-IDRAULICO

CRITICITA’ ORDINARIA PER PIOGGIA e TEMPORALI: possibili allagamenti localizzati ad opera del reticolo idraulico secondario e/o fenomeni di rigurgito del sistema di smaltimento delle acque piovane con coinvolgimento delle aree urbane più depresse. Possibilità di allagamenti e danni ai locali interrati, di provvisoria interruzione della viabilità, specie nelle zone più depresse, scorrimento superficiale nelle sedi stradali urbane ed extraurbane, possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica. Al manifestarsi di eventi intensi, quali temporali accompagnati da fulmini, rovesci di pioggia e grandinate, d’incerta previsione sia spaziale che temporale, gli effetti sul territorio potranno essere localmente anche significativi.
Per la differenza tra VIGILANZA e ALLERTA METEO  > Vigilanza 0 Allerta? 

 

 


ilmonitoraggio

cfr2 lamma mi

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: